Diamantide il nuovo romanzo di Andrea Nacci

Il viaggiatore/scrittore Andrea Nacci ha pubblicato il suo undicesimo thriller. Per i tipi dell’Editore romano Bibliotheka di Roma ha fatto la presentazione nazionale a Roma Eur, in occasione della Fiera del Libro dello scorso dicembre. Il protagonista di questo avvincente romanzo è Norman Strike, lo squattrinato detective di San Francisco, già utilizzato da Nacci in altri romanzi, l’ultimo dei
quali è stato “La spilla”, edito da Arpeggio Libero di Milano. In questa nuova avventura, Strike viene catapultato nel difficile mondo dei diamanti, che si rivelerà molto meno “brillante” delle pietre che ogni donna vorrebbe vedersi regalare. Da San Francisco ci si sposterà infatti nel Botswana dove si trovano importanti miniere, teatri di interessi poco chiari, accordi di potere e sfruttamento del lavoro locale. In un susseguirsi di colpi di scena, quali un rapimento, un suicidio sospetto ed un fitto mistero collegato ad alcune chiavi, il lettore si troverà coinvolto nel vissuto del detective, fino a seguirne con soddisfazione le notevoli capacità logiche. Ogni enigma verrà così risolto, sempre con quel senso di humor che caratterizzano le indagini di questo personaggio californiano, spesso sopra le righe dell’ordinario. Andrea Nacci ci ha anche anticipato le sue prossime attività di instancabile viaggiatore, così come fece per le ultime escursioni che lo hanno visto attraversare gli Usa sulla Route 66, e poi in Canadà ed ultimamente in Vietnam, Cambogia. Tra poco partirà per Tallin, San Pietroburgo e Mosca, ma sta già studiando il viaggio successivo che lo porterà da Miami a New Orleans, per poi costeggiare, sempre in auto, l’intero confine del Messico fino in California. Supererà il confine più volte, in entrambe le direzioni, perché, come ci ha confessato, vuole vivere in prima persona il fenomeno di quel territorio, posto sotto i riflettori mondiali per l’esodo che sta avvenendo. Noi lo aspettiamo per il consueto reportage. Buon viaggio quindi e complimenti per l’ultimo romanzo DIAMANTIDE, che verrà presentato venerdì 1 febbraio, alle 17, alla Biblioteca di Cecina, sperando che anche Volterra possa rientrare in uno dei prossimi incontri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *