Maggiore criticità sulla SP15, attivata struttura Protezione Civile

VOLTERRA- Durante l’allerta meteo neve e ghiaccio, la criticità maggiore è stata per la Sp15 che nella prima mattina è stata chiusa al traffico. Fin dal pomeriggio i mezzi spargisale erano in azione in centro e nelle zone più esposte, allargandosi poi a raggiera sul territorio. Il trasporto pubblico extraurbano, viste le difficoltà della sp15, è stato dirottato sulla 439 dir, dove non si sono riscontrati problemi di viabilità. Anas ha garantito la viabilità sulla sr 68, sia in direzione Colle Val d’Elsa che Saline di Volterra. Per quanto riguarda la viabilità comunale, il tratto urbano della Sp15 in direzione Pisa, era libero fino al Masso di Mandringa, mentre invece c’è stata qualche criticità iniziale sulla strada di Santa Margherita nei punti più esposti, nonostante fosse stata “salata” nella giornata di ieri. Durante l’emergenza il Comune, attraverso la sua struttura di comunicazione afferente alla Protezione Civile, ha seguito i social e risposto a tutte le domande che venivano fatte, si sono mantenuti contatti con i Vigili del fuoco e la Polizia di Stato, che ringraziamo. Il centro storico era praticabile, visto anche la “salatura” che è stata fatta nella giornata e notte appena trascorsa. «Appena abbiamo saputo delle criticità sulla Sp15 – spiega il sindaco Marco Buselli – ho contattato la Provincia che ha assicurato una maggiore attenzione per il tratto visto che per Volterra è una delle tre arterie principali. Colgo l’occasione per ringraziare gli operai e la struttura tecnica del Comune e del sistema di protezione Civile, che in queste 24 ore hanno fatto uno sforzo notevole per garantire la sicurezza ai cittadini».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *