Buselli “Per Volterra” risponde al segrtario PD Malfetti: “Lo giustifichiamo, sono in imbarazzo”

All’interveto del segretario dell’Unione comunale PD, Massimo Malfetti sulle dinamiche degli incontri alla ricerca di possibili accordi elettorali tra il Partito Democratico e la Lista Civica “Per Volterra” fa seguito a stretto giro la risposta di Marco Buselli.  Risposta che riportiamo di seguito: “Il Segretario del Partito Democratico, Malfetti cerca di chiudere in pareggio, chiedendo un calcio di rigore che non c’è, ma lo fa anche in maniera un po poco elegante, tirando la giacchetta ad un arbitro che non c’è… A meno di non pubblicare gli screenshot, cosa di cattivo gusto e che non faremo. Lo giustifichiamo, capendo che l’imbarazzo è tutto loro. Al primo incontro cui ho partecipato,  richiesto dal Pd, ci è stato detto che la nostra attività amministrativa è stata tutto sommato giudicata positivamente e che anche qualche sondaggio informale con la gente, da loro fatto, vedeva la nostra azione giudicata positivamente. Un giudizio che, non posso negarlo, mi ha fatto davvero piacere. Da qui a fare un accordo,  ce ne corre. E la riprova la vediamo sui temi, che sono la vera cosa che conta. Su quelli le posizioni divergono,  eccome. Come si conviene, abbiamo doverosamente riportato tutto in assemblea e all’unanimità, come del resto avremmo fatto con altri partiti, l’idea è stata bocciata. Abbiamo riferito al Pd che l’assemblea aveva deliberato di non fare accordi con i partiti, ma ci hanno chiesto di riflettere ancora. Anche a Santi, appena investito della nomina a candidato, abbiamo ripetuto i concetti espressi in precedenza.  Quando l’assemblea è più che  raddoppiata, abbiamo riportato il tema in discussione. Un atto dovuto,  come è stato detto, che però ha avuto lo stesso identico esito. All’unanimità è stato bocciata ogni ipotesi di accordo. Quel che auspico invece, aldilà degli accordi impossibili, è che tra forze politiche diverse, comunque ci si parli, al contrario di quel che spesso è successo in passato, per il bene della città e del territorio. Una comunità divisa non va da nessuna parte”.
Marco Buselli

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *