Geotermia: il governo continua a negare gli incentivi

Sembra proprio che questo Governo non ne voglia sapere di incentivare la geotermia tradizionale. Recentemente alla Camera dei Deputati, tre deputate del Partito Democratico: Sara Moretto, Susanna Cenni e Lucia Ciampi, in una interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico chiedono: “… se nel decreto ministeriale «Fer2» verranno inseriti appositi incentivi riservati agli impianti con fluidi geotermici a media ed alta entalpia …”, la risposta del Governo per bocca del sottosegretario Dario Galli della Lega è stata chiara e non lascia margini di intepretazione. “Rispondo al question time in discussione, relativo all’incentivazione della produzione elettrica da impianti geotermici a media e alta entalpia, con totale reiniezione dei fluidi nelle stesse formazioni di provenienza e comunque con emissioni nulle, rappresentando quanto segue. Con il cosiddetto decreto ministeriale FER2 il Governo intende valorizzare le tecnologie innovative e a basso impatto ambientale, che possono dare un concreto contributo nei prossimi tre anni agli obiettivi di decarbonizzazione del settore elettrico. La geotermia innovativa a emissioni nulle rientra potenzialmente tra queste tecnologie, tuttavia occorre riflettere sugli esiti dei precedenti decreti di incentivazione, che mettono in luce una significativa difficoltà di autorizzazione di questi impianti e dunque pongono qualche dubbio sul reale contributo atteso”. In sostanza anche nel FER2 non sarebbero previsti contributi per la geotermia tradizionale.

2 Comments

  1. Mi trovo per la prima volta d’accordo con questo governo scellerato e incapace. Non sono contrario alla geotermia, sono contrario a “questa” geotermia, dannosa e poco redditizia, in considerazione anche del fatto che gli incentivi li abbiamo pagati e li pagheremmo noi in bolletta. Quanto ai posti di lavoro, mi dispiace dirlo ma il Pd e i sindacati si sono inventati le cifre. Serve una classe politica adeguata, tornerò a votare Pd quando riceverò segnali ragionevoli e non solo propagandistici. Purtroppo temo si sia ancora lontani dall’obiettivo. Sono curioso di vedere quanti voti il Pd prenderà sull’Amiata e in Maremma, dove per adesso è stato respinto dalla popolazione e dalle amministrazioni, molte espressione del Pd. Insomma, compagni, mettetevi d’accordo invece di guardare agli interessi dell’Enel…

    1. Bravo Gregorio Catalano approvo le tue idee anche se un po’ distorte sia sul Governo e sulla Geotermia perche’ a parte il trattato di Parigi qualsiasi forma di inquinamento deve sparire in ogni parte del Mondo esclusi gli USA esiste una Energia SOLARE e Rinnovabile con le PALE EOLICHE. Per il resto sono con te se la Popolazione il 4 Marzo e’ cambiata Politicamente una motivazione giustificata ci sara’ e mi auguro che continui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *