Festival Internazionale Teatro Romano

È stato presentato, a Firenze, nella sede del Consiglio regionale della Toscana, alla presenza del Presidente Eugenio Giani, e della Consigliera Alessandra Nardini, il programma del Festival Internazionale Teatro Romano Volterra – XVII edizione. Sono intervenuti Dario Danti, Assessore alle Culture, Volterra Internazionale, Artigianato del Comune di Volterra, Simone Migliorini, Fondatore del Festival Internazionale Teatro Romano Volterra – il Verso, l’Afflato, il Canto, Domenico Trombi dell’Ufficio Marketing CR Volterra S.p.A., mentre Tato Russo, Organizzatore dell’edizione di quest’anno del Festival, nell’improvvisa impossibilità ad essere presente fisicamente, lo è stato invece con un  messaggio letto da Migliorini in conferenza stampa.
Descrive lo scenario incomparabile, unico, di Volterra, il Presidente Giani, “una delle nostre più belle città, unica in Toscana ed unica in Italia”.  -“Quest’anno – ha proseguito –  la nuova amministrazione ha un nuovo sprint per la promozione e per la valorizzazione delle attività culturali della città”. Giani ricorda poi “le origini di Volterra capitale dell’Etruria, che fonda le sue radici su più di 2000 anni di storia, che oggi si rinnovano nella proiezione che il Festival riesce ad assicurare attraverso la musica, la prosa ed eventi di assoluto spessore”. È una vetrina della nostra regione, che fa cultura guardando al futuro ma con luoghi evocativi che testimoniano storia ed eccellenza”.
“Il Festival Internazionale Teatro Romano – ha dichiarato Dario Danti – è una presenza consolidata sul nostro territorio e ne rappresenta l’identità valorizzandola anche nel mettere a sistema tante realtà come le fondazioni, gli enti, le associazioni, per un’offerta di grande qualità e di interesse anche per il turismo culturale. Occorre fare rete ancora di più, mettendo insieme proposte, sinergie, pubblico e privato”. Ha concluso proponendo di lavorare sin dal prossimo autunno, per arrivare a promuovere “l’estate volterrana anche in appuntamenti internazionali, come la Borsa Italiana del turismo”.
Simone Migliorini, conferma e sottolinea a sua volta la fondamentale caratteristica della XVII edizione del Festival, quella di essere “inclusivo di una decina tra le più apprezzate realtà associative di arte performativa di Volterra e del territorio, che per la prima volta si riuniscono sotto un unico e prestigioso marchio dalle grandi potenzialità. Nel programma sono infatti presenti circa 40 eventi, con 300 artisti: quattro prime delle quali una internazionale, una nostra produzione ed una coproduzione La serata evento (ad ingresso gratuito) dei Premi “Ombra della Sera” vedrà sfilare sul palco come sempre grandi nome dell’arte e della cultura come Stefano Poda, Carlo Simoni, Luciana Savignano, Giuseppe Sabbatini, Furio Bordon, Tommaso Le Pera e Stefano De Lellis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *