Notte Rossa, presentato il programma della decima edizione: Volterra protagonista

Torna il 14 settembre l’annuale appuntamento con la cultura e le bellezze del volterrano. Ben 42 le location che si animeranno con mostre, musica e giochi di luci.

VOLTERRA – Un’edizione doppiamente importante quella della Notte Rossa di quest’anno, che arriva alla sua decima replica. Il 14 settembre i protagonisti saranno scorci, angoli e spazi della città che, vestiti a festa, faranno riscoprire Volterra ai volterrani e non solo. Giardini privati, palazzi storici e chiese si animeranno infatti con letture, esibizioni musicali e visite eccezionali. La festa si apre ufficialmente alle 21 del sabato nella cornice di Piazza dei Priori, poi alle 23:30 il gran finale con il concerto di Ginevra di Marco e i tanto attesi fuochi d’artificio.

Gli appuntamenti in programma sono molti, circa 50, e si protrarranno fino alla mezzanotte. Per tutta la sera è previsto l’ingresso gratuito ai musei comunali, al Museo Diocesano di Arte Sacra e al maschio della Fortezza Medicea. Vari anche i siti privati che apriranno le proprie porte; ci sono palazzi storici come Palazzo Ricciarelli, Palazzo Viti, l’Istituto Bonomini e il conservatorio di San Pietro, ma anche i giardini, tanto apprezzati nella scorsa edizione e con qualche novità: oltre al giardino Montoni-Sarperi, infatti, saranno visitabili quello di Palazzo Ricciarelli e di Palazzo Falchi-Picchinesi.

Per quanto riguarda i concerti e le performance teatrali, questi si ripeteranno più volte nel corso della serata per consentire ai partecipanti di vivere più esperienze, pensate proprio per tutti: si va infatti dalle fiabe per ragazzi nel cortile di Torre Toscano (ore 21:30, 22:30 e 23:30), alla danza, fino ai reading e alla musica di ogni genere, diffusa in tante location tra vie, piazze, chiese e musei.

La Notte Rossa è anche l’occasione per visitare le mostre in corso in città, che dalle ore 21 alle 24 sono a ingresso gratuito. A titolo di esempio, l’esposizione al Centro Studi Espositivo Santa Maria Maddalena dedicata a NOF4 e alle memorie dell’ex manicomio di Volterra oppure la mostra fotografica “Città bulgare: antichità che vive”, nel chiostro della Pinacoteca.

Anche quest’anno la serata culturale tanto attesa dai volterrani si fa precedere da un’intera settimana di eventi. “Aspettando la Notte Rossa”, questo il nome dell’anteprima, inizierà infatti già dal pomeriggio dell’8 settembre, con un trekking urbano verso la Badia Camaldolese organizzato dal Consorzio Turistico. Un’attenzione è stata riservata anche alle frazioni e ai borghi, come dimostrano l’escursione al Monte Voltraio (9 settembre ore 19), la visita guidata di Villa Viti a Mazzolla (10 settembre ore 18) o il concerto di Sha Sha Duo a Borgo Pignano (13 settembre ore 21:30).

La Notte Rossa si ripete ormai da dieci anni. L’iniziativa, ideata dal Consorzio Turistico, Paolo Paterni e Michele Bracciali, nasce come un sentito omaggio a Volterra che consente ai suoi abitanti e a chi la visita di viverla profondamente e rinnamorarsene ogni volta. Per il programma in dettaglio e tutte le informazioni dell’edizione 2019: http://www.volterratur.it

di Eleonora Lopiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *