Mamme Alta Val di Cecina, risoluzione questione pediatria Ospedale di Volterra

A fronte della sospensione delle attività giornaliere svolte presso la Sezione di Pediatria dell’Ospedale di Volterra con conseguente chiusura della Sezione, vista la distanza con i Presidi Pediatrici più vicini, vista l’incertezza sulla data di riapertura del Reparto, vista la notevole affluenza di turisti italiani e stranieri, con bambini, vista soprattutto la lesione del fondamentale del diritto di ogni bambino, anche abitante in zone periferiche, di essere curato dal professionista specifico,

si chiede congiuntamente:

– il ripristino immediato dell’attività giornaliera della Sezione di Pediatria di Volterra per come essa è stata sino a prima dell’emergenza Covid con ripristino in particolare dell’accesso diretto (stante la possibilità di eseguire eventuali tamponi in loco);

– di effettuare una stima indicativa dei tempi, urgenti, che saranno necessari per lo svolgimento del concorso e l’arrivo di nuovi Pediatri;

– di verificare se nel frattempo è possibile, in attesa dell’espletamento del concorso, attingere alla graduatoria dei 207 candidati ammessi qualora ve ne fossero alcuni disponibili ad incarichi temporanei;

– di conoscere nel dettaglio l’organizzazione delle attività ambulatoriali pediatriche che d’ora in avanti saranno svolte all’interno dell’Ospedale. In particolare si chiede di sapere:

— quali ambulatori saranno attivi,

— dove si svolgeranno tali attività,

— in quali giorni e orari,

— con quali modalità di accesso;

– di procedere prontamente alla sostituzione della Responsabile di Sezione qualora questa, come informalmente trapelato, dovesse lasciare il suo incarico;

– che sia ripensato il ruolo della sezione di Pediatria di Volterra all’interno della rete con Pontedera in modo che vengano erogati servizi in modalità ordinaria, continuativa e integrata su entrambi i Presidi.

A fronte di quanto sopra richiesto

si propongono altresì le seguenti possibili soluzioni, l’una non escludente l’altra:

1) riduzione delle attività ambulatoriali in altri presidi (es. Lotti) per utilizzare il personale al fine di mantenere attivo il servizio pediatrico su Volterra;

2) utilizzare l’art. 55 del contratto dei medici, come utilizzato in altri casi, per incentivare i pediatri presenti in altri presidi ad accettare di esercitare nella Sezione di Volterra;

3) prendere in considerazione l’ipotesi di tornare ad utilizzare personale in pensione, naturalmente utilizzando forme contrattuali che non siano penalizzanti sotto il profilo economico, alla luce della loro condizione previdenziale;

4) estendere la convenzione che l’Azienda Usl stipula da tempo con la Pediatria e Neonatologia dell’Università di Pisa per coprire Isola d’Elba e Piombino da giugno a settembre, anche per Volterra-Pontedera.

Si chiede infine

che, a seguito del ripristino dell’attività giornaliera, venga intrapreso uno studio atto a trovare tutte le possibili soluzioni per:

– l’attivazione della guardia medica pediatrica/reperibilità notturna

– la messa a regime di un posto letto pediatrico di osservazione breve.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.