Lista Civica “Uniti per Volterra” sulla pediatria: “la Asl risponde con una presa di giro”

Non siamo disponibili a barattare il reparto di pediatria con ambulatori. Di fronte alle richieste di 16 associazioni e moltissimi cittadini, per la riattivazione del reparto di pediatria all’ospedale di Volterra, la Asl risponde con una presa di giro. Infatti la “riattivazione”, che in alcuni casi è una nuova attivazione, di ambulatori specialistici pediatrici, è sicuramente una notizia positiva ma fuorviante. Perché nessuno aveva chiesto questi ambulatori, i quali, pur utili, mai potranno sostituire il reparto. I cittadini di Volterra non si lamentano se devono spostarsi per una visita programmata, in un laboratorio specialistico. Però non possono permettersi di perdere un servizio di emergenza e urgenza, perché ne va della sicurezza e della salute dei minori, e quindi di tutta la comunità. Noi non abbiamo superstrade né viabilità adeguata per raggiungere velocemente, in caso di pericolo, un ospedale maggiore. E quello che la politica regionale ha permesso è un ulteriore schiaffo ai cittadini di periferia come quelli della Valdicecina. Uno schiaffo che non accettiamo e mai accetteremo, perché toglie un pezzo di futuro a tutti noi.
I bambini e i minori non si toccano: la Regione ha di che vergognarsi in alta val di Cecina.
Lista Civica Uniti per Volterra

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.