Villamagna: protesta per la farmacia che potrebbe chiudere per trasferirsi a Volterra

A Villamagna è emergenza farmacia. L’attuale farmacista che è lì dal 2015 vorrebbe trasferire la sua attività nel capoluogo, a Volterra, per la precisione in via della Pettina.
A Villamagna gli abitanti si sono subito mobilitati. In una assemblea che si è tenuta nei giorni scorsi è emerso un chiaro segnale: non perdere un presidio fondamentale per la comunità, riconquistato nel 2015 dopo 40 anni.
In un documento indirizzato al Sindaco, Giacomo Santi gli abitanti di Villamagna scrivono: “I sottoscritti abitanti di Villamagna e fruitori della farmacia di via dei Valloni, 62, intendono manifestare la viva preoccupazione a seguito della volontà pubblicamente espressa dalla Dott.ssa Nadia Oleggini, di trasferire la farmacia di Villamagna a Volterra in via della Pettina. Questo comporterebbe la chiusura di un servizio essenziale per la nostra comunità. Facciamo appello al sindaco di Volterra – scrivono ancora i cittadini della frazione – anche nella sua veste di massima autorità sanitaria locale, affinché tuteli il nostro diritto alla salute”. Oltre 300 le firme dei cittadini.
Questa situazione nasce nel 2017, quando l’allora Giunta Buselli in una delibera aveva modificato la pianta organica delle farmacie, andando a cambiare solo la sede 4, ovvero Villamagna. In quella delibera si diceva che la farmacia della frazione potesse inglobare parte dell’abitato del capoluogo Montebradoni, la Sp15 e le sue diramazioni lato valle, della rotatoria di via Barsanti (quella della Conad n.d.r.) fino all’intersezione con via della Pettina. Infatti, in quel periodo l’idea della Giunta Buselli era quella di creare una “proiezione della sede farmaceutica”. Ricordiamo, inoltre che la proiezione è un presidio farmaceutico sussidiario della farmacia nell’ambito della sede farmaceutica di sua pertinenza prevista in pinata organica. Secondo quanto era previsto dalla Legge regionale Toscana numero 36 del 28 giugno 2007, legge che nel frattempo è decaduta.
Al momento sappiamo che la situazione è in mano ai legali del comune per capire meglio cosa sia possibile fare o non fare.
Intanto, nell’istanza di trasferimento dell’esercizio farmaceutico di pertinenza della sede 4 del Comune di Volterra, firmato dall’interessata si legge:
“La sottoscritta dott.ssa Nadia Oleggini titolare della sede farmaceutica n.4 di Volterra, avendo richiesto il trasferimento dell’esercizio dall’attuale ubicazione alla via dei Valloni, 62, in nuovo locale ubicato al civico 5 di via della Pettina in Volterra, chiede che si provveda alla pubblicazione della suddetta istanza all’albo pretorio di codesta ASL e del Comune di Volterra per il periodo di 15 giorni stabilito dall”art. 1 della legge 475/1968 e ss. mm. ii.”
Da un lato, dunque, la possibilità di far arrivare una farmacia in Borgo San Giusto, dall’altra purtroppo c’è il problema di dover lasciare Villamagna senza neppure un presidio farmaceutico.
Su tutta questa vicenda l’ultima parola spetterà al sindaco Giacomo Santi.
Staremo a vedere.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.